Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 36 minuti fa S. Domenico di Guzman

Date rapide

Oggi: 8 agosto

Ieri: 7 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'AmalfiAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaSunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera AmalfitanaHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina Riviera

Amalfi News

Pasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaSunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera AmalfitanaHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina Riviera

Tu sei qui: GourmetNella pastiera di Sal De Riso un tocco di Costiera Amalfitana con il limone IGP /LA RICETTA

Gourmet

Pasqua, pastiera napoletana, Sal De Riso, dolce, gourmet

Nella pastiera di Sal De Riso un tocco di Costiera Amalfitana con il limone IGP /LA RICETTA

Naturalmente, oltre al tipico aroma di fiori di arancio, nella pastiera di Sal c’è un tocco di Costiera Amalfitana con la scorza del limone sia nel ripieno che nella pasta frolla

Scritto da (Maria Abate), lunedì 29 marzo 2021 12:10:56

Ultimo aggiornamento lunedì 29 marzo 2021 12:10:56

Ormai la pastiera napoletana è diventata un dolce non solo campano e pasquale, ma riprodotto in tutte le pasticcerie d'Italia durante il corso di tutto l'anno.

Nata molto probabilmente nel Convento di San Gregorio Armeno dalla creatività delle suore, che mescolarono gli ingredienti simbolo della Resurrezione con i fiori d'arancio del giardino conventuale, affonda le radici nel mito. La leggenda narra che fu inventata per celebrare la sirena Partenope, che aveva scelto come dimora il Golfo di Napoli.

È per questo che a prepararla meglio sono indubbiamente i pasticceri campani. E chi ha assaggiato quella del Maestro Pasticcere AMPI della Costa d'Amalfi Sal De Riso può affermare che è tra le migliori. Naturalmente, oltre al tipico aroma di fiori di arancio, nella pastiera di Sal c'è un tocco di Costiera Amalfitana con la scorza del limone sia nel ripieno che nella pasta frolla.

La pastiera di Sal De Riso è acquistabile al bistrot di Minori, in Via Roma, nei punti vendita disseminati in tutta Italia e sullo shop online. Per avere garantita la consegna entro Pasqua è necessario ordinare entro la mezzanotte di martedì 30 marzo.

Di seguito la ricetta per chi vuole provare a farla a casa.

 

PASTA FROLLA

250 g Fecola

750 g Farina

1 limone grattugiato

1 Bacche di vaniglia

15 g Sale

120 g Uova, tuorlo

400 g Zucchero

600 g Burro

 

RIPIENO

200 g Latte

Fiori d'arancio e cannella diluiti in acqua

400 g Uova

1 Bacche di vaniglia

170 g Buccia di arancia candita

170 g Crema pasticcera

330 g Grano cotto

275 g Zucchero

330 g Ricotta di mucca

125 g Zucchero vanigliato

 

PREPARAZIONE

Per prima cosa cuociamo in due litri e mezzo di acqua mezzo chilo di grano ben lavato (o in alternativa lo troviamo già pronto nei vasetti) e lo facciamo bollire fino a quando al di sopra rimangono 2 - 3 cm di acqua, circa mezz'ora, poi copriamo con il coperchio e lo lasciamo lì fino al giorno dopo.

Quindi prepariamo la pastafrolla mescolando in una ciotola i tuorli con l'uovo. Nella spianatoia setacciamo la farina e aggiungiamo lo zucchero, la scorza del limone, il burro morbido ma non fuso, i semi di vaniglia e per ultimo il sale. Ora aggiungiamo le uova mescolate in precedenza ed iniziamo ad impastare i vari ingredienti. All'inizio il composto tenderà a sbriciolarsi ma poco per volta inizierà ad amalgamarsi alla farina e a diventare liscio ed omogeneo. Formiamo un panetto e avvolgiamolo nella pellicola trasparente, quindi mettiamolo in frigo per un minimo di 30 minuti.

Prepariamo la crema pasticcera incidendo una la bacca di vaniglia e prelevando i semi interni. Versiamo 6 tuorli d'uovo in un pentolino, aggiungiamo 150 g di zucchero a velo e con un frustino lavoriamo in modo da ottenere un composto gonfio e chiaro. Riscaldiamo 500 ml di latte senza però portarlo a bollore ed aggiungiamo i semi della bacca di vaniglia. Aggiungiamo ai tuorli un pizzico di sale e 40 g di maizena e sempre con il frustino lavoriamo il composto per eliminare eventuali grumi. Versiamo poco alla volta il latte caldo e lasciamo che si incorpori completamente con le fruste in modo da ottenere un composto liscio. Mettiamo sul fuoco e facciamo addensare. Quando la crema sarà pronta, versiamola in una ciotola e copriamo con della pellicola trasparente facendola aderire per evitare la formazione della crosticina alla crema.

In una ciotola mettiamo la ricotta con lo zucchero semolato, aggiungiamo quindi lo zucchero vanigliato e iniziamo ad amalgamare con la frusta elettrica, mantecando così la ricotta con lo zucchero. Poi, continuando a mescolare con la frusta, uniamo poco per volta il grano bollito, poi uno alla volta quattro uova intere, tre cucchiai di crema pasticcera classica, la buccia di un'arancia candita senza aromi chimici e fatta a cubetti, un cucchiaino di acqua di fior di arancio, un pizzico di cannella, un bicchierino di latte una grattugiata di buccia di arancia fresca.

Rivestiamo una tortiera con la classica pasta frolla ben rassodata dopo averla tenuta in frigo e farciamola con il ripieno, che deve risultare un po' liquido. Creiamo le striscioline con la pasta frolla e mettiamone quattro per ogni lato. Quindi inforniamo a 170° per 45/50 minuti fino a quando risulta bella dorata. Spolverizziamo di zucchero a velo e buon appetito!

 

Leggi anche:

Gazza Golosa fa il giro d'Italia "a morsi" e premia Sal De Riso, la sua colomba al Limoncello è l'unica col marchio IGP

Non è Pasqua senza i lievitati di Sal De Riso: per il 2021 la novità è la colomba Tre Cioccolati Gianduia

 

Per informazioni e ordini:

E-Shop Sal De Riso: www.salderisoshop.com

Telefoni: laboratorio Tramonti 089 856446 - pasticceria Minori 089 877941

Indirizzo mail: info@deriso.it

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Amalfi News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 106817104

Gourmet

Gourmet

La rubrica del Tg2 “Eat Parade” fa tappa a Tramonti e dedica uno spazio al Concerto d’Erbe e ai suoi utilizzi /FOTO e VIDEO

L'economia e la passione dietro alla grande cultura italiana per l'arte culinaria, la tradizione enologica e le sfide per il futuro: questi gli argomenti di Tg2 Eat Parade, la rubrica più longeva del settore. Nella puntata del 5 agosto, uno spazio è stato dedicato al Concerto di Erbe, il più antico rosolio...

Gourmet

La rubrica del TG5 Gusto a Tramonti per una golosa ricetta a km0, “Lo Scrigno di Capitignano”

Ieri è andato in onda per la rubrica del Tg5Gusto di Gioacchino Bonsignore la ricetta del gustosissimo Scrigno di Capitignano, un piatto di gnocchi con zafferano, aglio, olio, diversi tipi di farina e limone. In collegamento da Capitignano, frazione di Tramonti, sovrastato dalle secolari vigne della...

Gourmet

Il noto chef Guy Grossi apre un nuovo ristorante in Australia: «Sarà ispirato alla Costiera Amalfitana»

Guy Grossi sta per aprire il suo settimo ristorante a Brisbane, in Australia. Il noto chef australiano, con origini italiane, è stato intervistato da broadsheet.com, rivelando che il suo nuovo locale avrà 150 posti e sarà ispirato alla Costiera Amalfitana. «Alcuni anni fa ho scritto un libro, Love Italy,...

Gourmet

Torna “Positano Gourmet” al ristorante La Serra

Un viaggio tra le stelle che unisce Campania, Liguria e Europa, nell'incanto della Costiera Amalfitana. Torna "Positano Gourmet, a cena con le stelle", la rassegna culinaria che si svolge da quattro anni al ristorante stellato Michelin "La Serra"dell'Hotel Le Agavi di Positano (via G. Marconi, 169 -...

Genea consorzio stabile, progettazione, efficientamento energetico, impianti fotovoltaiciVendita, fornitura e assistenza di macchine per caffè, cialde, caffè in capsule, Caffè Granato la garanzia di un espresso di assoluta eccellenza in Costiera AmalfitanaZia Pupetta Suites in Costiera Amalfitana: un esclusivo Bed & Breakfast di Charme in piazza Duomo ad Amalfi

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.