Amalfi News - Il Magazine della Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Lanfranco martire

Date rapide

Oggi: 23 giugno

Ieri: 22 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'Amalfi Il Magazine della Costa d'Amalfi

Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury HotelPasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Sunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: Storia e StorieOperazione "Avalanche": la guerra vista dalla grotta di Sant’Elena ad Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyVilla Mary Charming Bed & Breakfast - Liparlati - Positano - Amalficoast - Costiera AmalfitanaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Zia Pupetta Suites in Costiera Amalfitana: un esclusivo Bed & Breakfast di Charme in piazza Duomo ad Amalfi

Storia e Storie

Storia, Avalanche, Operazione, US Army, Alleati, Allied Force, Seconda Guerra Mondiale, Armistizio, 8 settembre

Operazione "Avalanche": la guerra vista dalla grotta di Sant’Elena ad Amalfi

Il ricordo nitido e lucido di Sigismondo Nastri sulle ore immediatamente successive allo sbarco delle truppe alleate sul litorale salernitano che diedero il via all'Operazione Avalanche, di cui quest'anno ricorre l'ottantesimo anniversario

Inserito da (Maria Abate), mercoledì 6 settembre 2023 16:05:54

Di Sigismondo Nastri*

Abitavamo nel cuore della Valle dei Mulini, all'ultimo piano del maestoso palazzo Anastasio, dove comincia a inerpicarsi la strada pedonale che conduce a Pontone, Minuta e Scala. Per noi l'accesso non era dal cancello centrale che immetteva ad una bella scalinata, arricchita da aiuole fiorite, due vasche con zampilli e pesciolini rossi. Il nostro ingresso era da un portone secondario, posto sulla sommità di una lunga rampa di gradini.

Nel periodo più cruciale della guerra, quello che portò allo sbarco degli alleati, la notte tra l'8 e 9 settembre del 1943, il padrone di casa, don Andrea Anastasio, vecchio signore, erede di una facoltosa famiglia di armatori, ci consentì di occupare anche un'altra casetta, situata sotto uno sperone di roccia, nella parte più alta del giardino, corrispondente alla base del monte di Pontone. Lì saremmo stati più sicuri. A pochi metri c'era la grotta con l'effige di Sant'Elena, unica traccia di un antico monastero a lei dedicato. La "chiazza" antistante, un terrazzamento coltivato a viti, era il luogo dei nostri giochi. Di solito andavamo a caccia di lucertole, farfalle, passerotti, che torturavamo con una crudeltà di cui ancora provo vergogna. Una volta ci capitò di scoprire, in una cavità della montagna, dei resti umani. Forse risalivano all'antica comunità religiosa. C'impadronimmo delle ossa più grandi - credo tibie - e le usavamo come spade per tirare a scherma.

Il mio posto di osservazione era in una stretta cavità di roccia. Solo io, campione di magrezza, riuscivo a entrarci. Me ne servivo nelle situazioni più pericolose. Come quella che mi vide testimone di una battaglia tra aerei angloamericani e tedeschi. O, forse, italiani. Uno di essi - la scena mi è rimasta impressa nella memoria - precipitò in fiamme oltre la montagna, in direzione di Castellammare di Stabia.

La nostra abitazione era a un centinaio di scalini dal rifugio. Papà vi tornava, con un amico fidato, Ulisse Ferrara, a orari fissi. A volte, cedendo ai miei capricci, mi portava con sé. Innanzitutto, chiudeva a chiave la porta, le imposte delle finestre, facendo in modo che non trapelasse fuori un filo di luce. Dopo di che accendeva la radio, una Magnadyne acquistata con molti sacrifici, e la sintonizzava prima sul giornale radio, poi su Radio Londra. Ne veniva fuori una situazione paradossale: da una parte si affermava che le nostre truppe avevano resistito agli attacchi alleati, dall'altra parte, con dovizia di particolari, si diceva che avevamo subito una terribile sconfitta, con grave perdita di uomini e mezzi. Papà mi spiegava che stavamo sull'orlo della disfatta, raccomandandomi di non farne parola con nessuno. Era proibito ascoltare la radio nemica, si rischiava di finire in galera.

Quando fu sganciata una bomba sulla cartiera Confalone, nella Ferriera, ne avvertimmo il fragore intenso. Non ci furono vittime, per fortuna. Stessa cosa quando le bombe caddero sulla piazza Flavio Gioia, causando morti e feriti.

 

Questo l'elenco delle vittime: Andrea Abbagnara, tipografo, 29 anni; Giuseppe Amatruda, 16 anni; Carmela Benissimo coniugata Cassone, nota commerciante tessuti, 64 anni; Giuseppe Culicchi, sergente di fanteria, 32 anni; Antonietta Fiorenza, studentessa universitaria, 20 anni, e il fratello Francesco, studente, 16 anni; Pasquale Lenco, carabiniere, 21 anni; Vincenzo Marra, militare, 45 anni; Antonio Russo, militare, 33 anni; Alberto Giovanni Smiraglia, elettricista, 20 anni; Gennaro Tatillo, militare, 43 anni.

*da "Taccuino di un ottuagenario"

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Amalfi News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 107562105

Storia e Storie

Da Amalfi a Parigi, Franco Gambardella espone un suo scatto alla Galerie Joseph Le Palais

Di Maria Abate Tra le foto di 444 fotografi provenienti da tutto il mondo, tra il 24 e il 26 maggio, a Parigi, sarà esposta anche quella di Franco Gambardella. Il giovane amalfitano, in arte "Franco Gambs", è reduce dalla mostra "Iconic Photo Show", che si è tenuta a Milano lo scorso settembre. E, dopo...

“Uno strano tipo”, il film del 1963 con Celentano girato in Costiera Amalfitana /VIDEO

In un sabato mite di fine inverno, il gruppo Cava Storie pubblica un'altra chicca dal suo archivio storico. Questa volta si tratta di scene del film "Uno Strano Tipo", girate in Costiera Amalfitana. Diretta dal regista Lucio Fulci, la pellicola uscì nelle sale cinematografiche nel 1963. Tra i principali...

Amalfi, Atrani e Sorrento negli anni trenta: le immagini di Paul Schulz / FOTO

Allegando le vedute, di proprietà della Fototeca della Biblioteca di Stato della Sassonia, il gruppo Cava Storie propone immagini dedicate ad Amalfi, Atrani e Sorrento, tre città incluse in quel "braccio" di terra che unisce le due Costiere e divide i golfi di Napoli e Salerno. L'autore, il tedesco Paul...

Gli anni ottanta di Amalfi, Atrani, Ravello e Scala nelle fotografie di Keld Helmer-Petersen

di Cava Storie Keld Helmer-Petersen (1920-2013) è stato un fotografo danese che ebbe buon successo in patria e in ambito internazionale, grazie alle foto a colori realizzate intorno la metà del Novecento. Il percorso iniziale di Helmer-Petersen fu da semplice autodidatta, in seguito si cimentò con lo...

Amalfi, i mille volti del Duomo e della sua piazza nei disegni ottocenteschi / FOTO

Il Duomo di Amalfi ha subito, nel tempo, numerosi cambiamenti. In particolare l'ultimo trentennio dell'800, quando, a seguito di un crollo del frontale, avvenuto agli inizi degli anni sessanta del predetto secolo, vennero attivati importanti lavori fino al 1895. Il gruppo Cava storie, che ha lo scopo...

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.