Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Giuseppe sposo di M.V.

Date rapide

Oggi: 19 marzo

Ieri: 18 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'AmalfiAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Energia in Costiera Amalfitana: Sicme è il fornitore di Gas e Luce che garantisce affidabilità e supporto direttoPasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'AmalfiLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi

Amalfi News

Energia in Costiera Amalfitana: Sicme è il fornitore di Gas e Luce che garantisce affidabilità e supporto direttoPasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'AmalfiLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi

Tu sei qui: Storia e Storie"Le seduttrici": nel 2004 tra Amalfi e Atrani l'adattamento cinematografico de "Il ventaglio di Lady Windermere"

Storia e Storie

"Le seduttrici": nel 2004 tra Amalfi e Atrani l'adattamento cinematografico de "Il ventaglio di Lady Windermere"

Scritto da (mariaabate), martedì 6 novembre 2018 12:08:59

Ultimo aggiornamento martedì 6 novembre 2018 15:21:38

Il fascino della Costiera Amalfitana resta immutato negli anni e attrae i registi da sempre, così che molti sono i film girati nella Divina. Uno fra tutti è "Le seduttrici" (A Good Woman), girato tra Atrani e Amalfi nel 2004 e uscito nelle sale cinematografiche italiane il 1° settembre 2006.

Diretto da Mike Barker, il film è ambientato negli Anni Trenta ed è un adattamento de Il ventaglio di Lady Windermere di Oscar Wilde. La pellicola vede protagoniste la bella Scarlett Johansson nel ruolo di Meg Windermere, ma anche l'attrice italiana Milena Vukotic nel ruolo della Contessa Lucchino (nella foto a lato sono sulle scale del Duomo di Amalfi).

La scelta del regista di spostare l'ambientazione della commedia di Wilde dalla grigia Londra vittoriana del 1892 agli assolati panorami della Costiera Amalfitana del 1930 non piacque a tutti, facendo storcere il naso a qualche purista, che vide nei panorami da cartolina soltanto un modo per distogliere l'attenzione dalla mancanza di una buona sceneggiatura. Comunque sia, il film è piacevole ed è interessante guardarlo, non solo per rievocare la penna di Wilde, ma anche per rimanere estasiati dai costumi, che riprendono meravigliosamente l'abbigliamento dell'epoca.

La trama

New York, anni Trenta. La signora Erlynne, reduce da due matrimoni, femme fatale dell'alta società, è messa in condizioni di abbandonare la città per l'ostracismo delle innumerevoli mogli esasperate dai tradimenti dei mariti. Così, vende i propri beni per pagarsi un viaggio ad Atrani e Amalfi, dove nella stagione estiva è pieno di ricconi di ogni tipo sui quali mettere gli occhi.

Giunta in Italia, la donna irretisce subito il giovane americano Robert Windermere con il quale viene vista sovente incontrarsi in segreto. La cosa fa immaginare che tra i due sia nata una relazione della quale tutti sembrano essere al corrente tranne la fresca sposa, Lady Meg Windermere. Questa è a sua volta insidiata da un amico di Robert, Lord Darlington, che insinuandole il dubbio la porta a guardare il libretto degli assegni del marito, nel quale c'è traccia di innumerevoli pagamenti alla signora Erlynne. Proprio il giorno della festa di compleanno di Lady Windermere tutti i nodi vengono al pettine.

La giovane donna, convinta che il marito la tradisca con Lady Erlynne, si prepara a tradirlo con Lord Darlington. Ma Lady Erlynne, che in realtà è la mamma di Meg, che lei crede morta, riesce a rimediare a tutto il pasticcio creato, a spese del suo stesso fidanzamento con il maturo Lord Augustus, ricchissimo e a sua volta divorziato. La donna restituisce anche l'ultimo assegno di Robert che per amore della moglie ha pagato la mamma di lei perché non si palesasse, turbando un equilibrio faticosamente raggiunto. Salutata amorevolmente la figlia, dopo aver spiegato tutto il malinteso, si fa da parte senza rivelare la sua vera identità.

Quando è già sull'aereo, scopre che Lord Augustus l'ha seguita. Questi le consegna il ventaglio che la figlia ha dato al ricco inglese, raccontandogli tutta la verità che la scagionava sulla rottura del fidanzamento. I due partono così per una meta ignota, per rifarsi una vita, felici, insieme.

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Storia e Storie

Sigismondo Nastri traduce in "napoletano" la filastrocca di Gabriele D'Annunzio: Carnevale viecchio e pazzo

"Bellissima, in questa filastrocca di Gabriele d'Annunzio, che m'è piaciuto tradurre in napoletano, la descrizione del carnevale com'era al tempo in cui ero ragazzo, ad Amalfi, e come lo ricordo, con nostalgia e rimpianto." CARNEVALE VIECCHIO E PAZZO Carnevale viecchio e pazzo s'è vennuto ‘o matarazzo...

Storia e Storie

Benvenuto Andrea Pansa

Amalfi dà il benvenuto al piccolo Andrea Pansa, terzogenito di Nicola e Monica Cascone, venuto alla luce ieri sera poco prima della mezzanotte al reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense. Il piccolo, che pesa 3300 grammi, sta bene, come mamma Monica, per la...

Storia e Storie

L'uomo non divida ciò che il mare ha unito: una singolare storia di un grande personaggio della Costa d'Amalfi raccontata da Pierluigi Califano

"Questa mattina ad Amalfi il mare agitato ha portato questo tronco. È bellissimo e mi ricorda un episodio "magico" di quando ero ragazzo. Due tronchi simili, più piccoli, furono portati dal mare alla Praia. Luca il proprietario dell'Africana li prese e li portò nel suo locale dove rimasero appesi alle...

Storia e Storie

La nascita storica (e leggendaria) del digestivo in Costiera Amalfitana

In una notte tempestosa, verso la metà del IX secolo, un pellegrino greco di nome Pontus cercò rifugio sotto un acquedotto romano lungo la Costiera Amalfitana. La violenta pioggia portava con sé detriti che schizzavano dappertutto: Pontus era rimasto ferito al braccio. Proprio mentre cercava una cura...

Sicme Energy & Gas, il partner gas e luce in Costiera AmalfitanaPasticceria Gambardella a Minori, da oggi le specialità della famosa pasticceria minorese sono acquistabili anche on lineAntica Pasticceria Pansa Amalfi Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana