Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Massimo confessore

Date rapide

Oggi: 25 giugno

Ieri: 24 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'AmalfiAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaSunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera AmalfitanaHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina Riviera

Amalfi News

Pasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaSunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera AmalfitanaHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina Riviera

Tu sei qui: Storia e StorieCapodanno Bizantino, il Magister Giulivo dedica il riconoscimento alla macchina della Protezione Civile

Storia e Storie

Amalfi, Costiera amalfitana, Capodanno Bizantino, Magister, Protezione Ciivle

Capodanno Bizantino, il Magister Giulivo dedica il riconoscimento alla macchina della Protezione Civile

La manifestazione, che si è svolta in forma contenuta, così come accaduto nel 2020, a causa della contingente situazione sanitaria, ha offerto in questi giorni una serie di momenti di riflessione culturale che hanno posto al centro del dibattito proprio quella “bellezza da proteggere”

Scritto da (Maria Abate), giovedì 2 settembre 2021 14:19:50

Ultimo aggiornamento giovedì 2 settembre 2021 14:19:50

«E' un'onorificenza che mi inorgoglisce, perché attraverso me si riconoscono il valore e l'impegno della protezione civile regionale e del volontariato in particolare che lavora nell'ombra non chiede nulla, aiuta gli altri e basta. Aiuta gli altri e basta. E' abituato più a dare che a ricevere».

Così Italo Giulivo, capo della protezione civile della Regione Campania e da ieri nuovo Magister di Civiltà Amalfitana nel consueto saluto al termine della proclamazione avvenuta sul sagrato della chiesa di San Salvatore de' Birecto ad Atrani, luogo in cui storicamente venivano incoronati i duchi della Repubblica di Amalfi. E qui, nella giornata clou del Capodanno Bizantino, giunto quest'anno alla sua XXI edizione dedicata quest'anno alla tutela del territorio e del paesaggio culturale dell'intera Costiera Amalfitana. La manifestazione, che si è svolta in forma contenuta, così come accaduto nel 2020, a causa della contingente situazione sanitaria, ha offerto in questi giorni una serie di momenti di riflessione culturale che hanno posto al centro del dibattito proprio quella "bellezza da proteggere".

«Il Capodanno Bizantino è una manifestazione a cui siamo molto legati e che anche di fronte alla contingente situazione pandemica abbiamo voluto mantenere e celebrare nei suoi aspetti eminentemente rievocativi e culturali - ha detto il sindaco di Amalfi, Daniele Milano, nel suo intervento -. La nomina di quest'anno è particolarmente significativa perché ci permette di dire grazie a chi è stato vicino al territorio della Costiera Amalfitana in momenti molto difficili. In occasione della frana di Amalfi, il 2 febbraio scorso, interloquendo col dottore Giulivo, egli mi disse: sindaco non ho la bacchetta magica, io metto i cerotti. In quell'espressione ho ritrovato la lucidità e la serietà di una persona che non perde mai la calma di fronte ad eventi di rischio. E in Costiera Amalfitana siamo abituati da secoli a convivere con questi rischi. L'occasione di riflessione culturale che abbiamo celebrato in questi giorni ci offre spunti di riflessione nuovi da mettere in pratica giorno dopo giorno, cittadini e istituzioni, per cercare di preservare questo territorio dalla innata bellezza. La nomina del capo della Protezione Civile regionale è anche un tributo a tutti i volontari di protezione civile impegnati ad assistere le popolazioni. Ed a loro va il nostro grazie che da un lato compongono l'ossatura portante di quella macchina che funziona molto meglio che altrove ma soprattutto sono le persone che ci ritroviamo sempre quando accade una frana, un'alluvione, un incendio. Sono stati presenti nelle case delle persone che nel corso degli ultimi due anni hanno dovuto vivere misure di isolamento e quarantena, ritrovandosi a gestire uno scenario di rischio completamente nuovo quello dell'emergenza sanitaria».

Anche il sindaco di Atrani, Luciano De Rosa Laderchi, il caratteristico borgo che ha vissuto la drammatica alluvione del 2010 che causò la morte della giovane Francesca Mansi, ha sottolineato l'importanza della prevenzione e della tutela di questo territorio che è patrimonio dell'umanità.

«Se io sono magister "ad subita rerum" i volontari sono maestri di vita- ha aggiunto Italo Giulivo -Se una comunità come quella della Costiera è consapevole di vivere in una fragile fascia di terra che è binomio tra mare e monti e che in questo Capodanno Bizantino ha proposto una riflessione culturale su questi temi è senza dubbio una civiltà con la lettera maiuscola. Tutti dobbiamo essere impegnati nel proteggere la bellezza voluta da Dio e che nella Costiera Amalfitana trova la sua massima espressione». Poi un monito a quelle sinergie necessarie a creare le condizioni di tutela: «La Costiera Amalfitana è una bellezza da proteggere assolutamente- ha aggiunto Giulivo -Facciamolo con interventi con interventi del suolo e della costa derivanti da una pianificazione a scala di bacino con scelte progettuali condivise tra i comuni di valle e i comuni di monte. Da magister invito tutti a fare di più».

La cerimonia di investitura che ha visto la presenza dei trombettieri e di alcuni figuranti in abiti d'epoca si è poi conclusa ai piedi della chiesa di San Salvatore de' Birecto, con una foto ricordo con tutti i volontari della protezione civile giunti da tutti i comuni della Costiera Amalfitana.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Amalfi News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 10119102

Storia e Storie

Storia e Storie

Mario Balotelli e Raffaella Fico riuniti per la prima comunione di Pia, festa alla Torre Normanna di Maiori

La comunione della figlia Pia e la Torre Normanna di Maiori hanno riunito Mario Balotelli e Raffaela Fico. Il calciatore e la showgirl si sono dati appuntamento nella Divina dopo la cerimonia celebrata nella chiesa di Casalnuovo a Napoli. Una giornata di allegria e sorrisi, con Balotelli e la Fico che...

Storia e Storie

A luglio l'uscita di "Sotto la luna di Amalfi", pellicola Netflix girata in Costiera Amalfitana / FOTO-VIDEO

Novità importanti su "Sotto la luna di Amalfi", pellicola girata tra settembre ed ottobre in Costiera Amalfitana. La prima è il cambio del titolo, che diventa "Sotto il sole di Amalfi", la seconda è la data di debutto su Netflix, ovvero il prossimo 13 luglio. Diretto da Martina Pastori, al suo esordio...

Storia e Storie

In Costiera Amalfitana c'è Carlo Cracco, per lo chef stellato relax e cena tra amici a Maiori

Carlo Cracco è in Costiera Amalfitana. Uno dei cuochi italiani più famosi a livello internazionale, noto al grande pubblico per la sua partecipazione al talent show culinario di grande successo Masterchef Italia, è ospite da almeno cinque giorni a "La Torre della Limonaia" di Maiori, la stessa villa...

Storia e Storie

La cantante Jill Johnson si sposa, la proposta in barca al largo di Positano

La Costiera Amalfitana è da sempre lo sfondo perfetto per promettersi amore eterno e Positano è sicuramente una delle location più glamour e affascinanti. Lo sa bene lo psicologo Mattias che ha chiesto alla cantante svedese Jill Johnson di sposarlo su una barca al largo della Città Verticale. A raccontare...

Alden Consulenti d'impresa - Cava de' Tirreni - Salerno - Costiera AmalfitanaAir Bee il nuovo sistema per la purificazione dell'aria in gradi di abbattere fino al 99,7% delle cariche virali nell'aria e sulle superficiGenea consorzio stabile, progettazione, efficientamento energetico, impianti fotovoltaiciVendita, fornitura e assistenza di macchine per caffè, cialde, caffè in capsule, Caffè Granato la garanzia di un espresso di assoluta eccellenza in Costiera AmalfitanaZia Pupetta Suites in Costiera Amalfitana: un esclusivo Bed & Breakfast di Charme in piazza Duomo ad Amalfi

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.