Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Saturnino martire

Date rapide

Oggi: 29 novembre

Ieri: 28 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'AmalfiAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Prenota on line il tuo panettone artigianale. Disponibili da oggi on line sul nostro portale www.salderisoshop.com Sal De Riso Costa d'Amalfi - Capolavori di dolcezzaNatale è adesso. Prenota il tuo panettone artigianale della Pasticceria Pansa direttamente dallo shop on lineGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaConnectivia Soluzioni in fibra e di connettività wireless ultra veloci. Offerta Back To SchoolLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Sunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera AmalfitanaContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamentoCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina Riviera

Amalfi News

Prenota on line il tuo panettone artigianale. Disponibili da oggi on line sul nostro portale www.salderisoshop.com Sal De Riso Costa d'Amalfi - Capolavori di dolcezzaNatale è adesso. Prenota il tuo panettone artigianale della Pasticceria Pansa direttamente dallo shop on lineGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaConnectivia Soluzioni in fibra e di connettività wireless ultra veloci. Offerta Back To SchoolLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Sunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera AmalfitanaContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamentoCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina Riviera

Tu sei qui: Storia e StorieAd Amalfi il Covid non ferma il Capodanno Bizantino: 31 agosto e il 1° settembre appuntamento con la storia

Storia e Storie

Amalfi, Costiera amalfitana, Capodanno Bizantino, storia

Ad Amalfi il Covid non ferma il Capodanno Bizantino: 31 agosto e il 1° settembre appuntamento con la storia

“La ventesima edizione del Capodanno Bizantino si farà, è al mare che ci ispiriamo, come città che di mare è sempre vissuta e che del mare ha fatto la storia. Non possiamo però chiudere gli occhi e far finta che non sia successo niente. Ancoriamo l’evento a questo particolare momento storico e ne proponiamo una versione riformulata”, ha detto l'Assessore agli Eventi Enza Cobalto

Scritto da (Maria Abate), sabato 22 agosto 2020 10:07:56

Ultimo aggiornamento sabato 22 agosto 2020 10:07:56

Amalfi è pronta a rievocare la sua storia. Con uno straordinario salto in quel glorioso passato durante il quale, da regina dei mari ricca e intrepida, seppe tessere rapporti commerciali con l'Oriente, aprire fondachi e commercializzare spezie e broccati. Solcando quel mare che per gli amalfitani ha sempre unito e mai diviso. Comincia il conto alla rovescia per il Capodanno Bizantino evento ormai consolidato che trae spunto dall'eminenza politica delle civitates per offrire un carnet di appuntamenti che faranno da cornice alla proclamazione del nuovo Magister di Civiltà Amalfitana.

E proprio il Mare sarà il tema che contaminerà questa edizione della manifestazione come sempre realizzata tra Amalfi e Atrani. Come spiega l'assessore a cultura, beni culturali, eventi e tradizioni Enza Cobalto: "La ventesima edizione del Capodanno Bizantino si farà, è al mare che ci ispiriamo, come città che di mare è sempre vissuta e che del mare ha fatto la storia. Non possiamo però chiudere gli occhi e far finta che non sia successo niente. Ancoriamo l'evento a questo particolare momento storico e ne proponiamo una versione riformulata".

L'appuntamento con l'apertura del Capodanno Bizantino è per il 31 agosto e il 1° settembre, quando Amalfi e Atrani rievocano l'inizio dell'anno fiscale e giuridico nell'epoca dell'Impero d'Oriente. Il programma si basa sui capisaldi storici dell'evento come l'intervista al Magister di Civiltà Amalfitana, la cerimonia di investitura secondo l'antico e suggestivo rito di incoronazione dei Duchi di Amalfi, alla presenza dell'Arcivescovo, sulla scalinata della Cappella San Salvatore de' Birecto di Atrani, e la presentazione del Magister alla popolazione con il suo saluto sulle scale del Duomo di Sant'Andrea Apostolo ad Amalfi. Non ci sarà l'imponente Corteo Storico che da Amalfi si dirige verso Atrani, come richiesto dalle misure in vigore che prevedono solo eventi in forma statica, i figuranti saranno già disposti nei luoghi dell'investitura e della presentazione. Nei prossimi giorni, saranno svelati il programma integrale, inclusi gli eventi musicali, ed il nome del Magister.

Il Capodanno Bizantino è organizzato dal Comune di Amalfi in collaborazione con il Comune di Atrani e il Centro di Cultura e Storia Amalfitana. L'evento si divide tra tradizione, approfondimento culturale e intrattenimento lungo un tema predefinito scelto proprio intorno al nome del Magister, mentre il titolo viene assegnato a una personalità, amalfitana d'origine o di adozione, che si è distinta per particolari meriti in uno dei settori di spicco dell'antica civiltà medievale e che sarà svelato solo a ridosso dell'evento assieme ai nomi degli artisti che con i loro concerti accompagneranno la rievocazione.

LA STORIA

Nato da un'idea del medievalista amalfitano Giuseppe Gargano intorno al 1980, il Capodanno Bizantino si incentra sulla rievocazione dell'inizio dell'anno fiscale e giuridico nei territori dell'impero d'Oriente, che corrispondeva al 1° settembre, giorno nel quale entravano in carica i comites, cioè i capi della repubblica marinara di Amalfi nella sua fase aristocratica. Una prassi in voga dall'anno 839, nascita della repubblica autonoma, alla prima parte del X secolo, per poi essere ripresa con l'istituto dell'elezione annuale dei rappresentanti delle Università della Costa d'Amalfi nel 1266, in epoca angioina, e proseguire fino ai Borbone. Fin dalla sua fase progettuale, la manifestazione ha coinvolto i comuni di Amalfi e di Atrani, le uniche civitates della Repubblica Amalfitana almeno sino alla metà dell'XI secolo; teatro principale della rievocazione, la chiesa del S. Salvatore de Birecto di Atrani, cappella palatina e sede dell'incoronazione dei duchi di Amalfi, quindi luogo di pubbliche assemblee dei sindaci delle Università. La prima edizione del Capodanno Bizantino, realizzata per una felice intuizione dell'assessore al turismo dell'epoca Antonio Bottiglieri, si è svolta nel 1999 ed è proseguita fino ad oggi con un'unica pausa, avvenuta nel 2010, che ha segnato un cambio di passo e una svolta nella sua storia. Se nei primi anni, infatti, il focus della manifestazione era incentrato sui temi del diritto e della giurisprudenza, con il clou nell'assegnazione del titolo di "Duca di Amalfi - Maestro del Diritto" a nomi di spicco del mondo della giurisprudenza, tra cui Giovanni Conso e Sabino Cassese, dal 2011 si è deciso di allargare il campo alle personalità che hanno dato lustro alla storia amalfitana con l'investitura del "Magister di Civiltà Amalfitana".

IL MAGISTER

Il titolo di Magister di Civiltà Amalfitana viene assegnato ogni anno a una personalità, amalfitana d'origine o di adozione, che si è distinta per particolari meriti in un settore della civiltà amalfitana medievale, dall'imprenditoria alla politica, dalla scienza alla marineria, che trovano un punto di fusione nell'invenzione della bussola, dall'arte alla religione, dal diritto alla solidarietà e diplomazia. Campi in cui la grandezza di Amalfi ha fatto scuola.

Ciascuno di questi campi è dedicato a un personaggio famoso della storia di Amalfi: il premio per l'Imprenditoria è intitolato a Mauro de Comite Maurone, ricco e nobile mercante amalfitano indicato come il fondatore di uno dei primi ospedali a Gerusalemme nella seconda metà dell'anno Mille. Al cardinale e teologo Pietro Capuano è dedicato quello per la Religione, quindi si ricordano il Duca Mansone I per la Politica, Lorenzo d'Amalfi, distintosi per l'originalità degli studi classici e dell'uso delle fonti, per la Scienza, Giovanni Augustariccio per il Diritto, il traduttore Giovanni d'Amalfi per l'Arte, il fondatore dell'ordine dei Cavalieri Ospitalieri - poi Cavalieri di Malta - fra' Gerardo Sasso per la Solidarietà e la Diplomazia, e Flavio Gioia per la Marineria. La Commissione che assegna il titolo è composta dai Sindaci di Amalfi e di Atrani, dagli Assessori alla Cultura di Amalfi e di Atrani, dal Presidente del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, dal medievalista Giuseppe Gargano e dallo storico dell'arte Giovanni Camelia, che furono con Bottiglieri gli ideatori del Capodanno Bizantino.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Amalfi News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Storia e Storie

Quando un giovanissimo Sal De Riso preparò una torta per Maradona, ospite in Costa d’Amalfi

Non aveva ancora compiuto 23 anni, Salvatore De Riso, quando - nel 1989 - incontrò Diego Armando Maradona, che invece ne aveva 28. Oggi, a un giorno dalla sua morte, il Maestro pasticcere della Costa d'Amalfi lo ricorda con affetto, rivangando nell'album dei ricordi di gioventù. «Diego non giocava al...

Storia e Storie

Un calendario “solidale” della Costiera Amalfitana: metà del ricavato alla Protezione Civile Italiana, per la lotta contro il Covid-19

Un calendario-cartolina che immortala il fascino senza tempo della Costiera Amalfitana da angolazioni mozzafiato, presentato da un'altra bellezza della Costa, Francesca Faratro, che si è prestata a diffondere questa bella iniziativa in linea con l'amore per la propria terra e, in generale, per la propria...

Storia e Storie

73 anni fa gli scalesi soccorsero “gli Aquilotti Del Nord” sopravvissuti alla sciagura aerea sul Monte Carro

Settantatré anni fa un aereo che riportava a casa giovani aviatori svedesi dopo una missione in Africa si schiantò sul Monte Carro, nel territorio di Scala, in Costiera Amalfitana. Fu la più grave sciagura aerea che abbia mai colpito la Svezia: dei 21 ufficiali e 5 membri dell'equipaggio se ne salvarono...

Storia e Storie

La Pasticceria Pansa protagonista a Studio Aperto MAG /Video

E' andata in onda sabato sera su Italia 1 uno speciale della rubrica MAG di Studio Aperto, dedicato alle migliori pasticcerie d'Italia. "Pasticciotti, sfogliatelle e delizie al limone, non possiamo che essere ad Amalfi" è così che la giornalista Silvia Carrera ha introdotto l'originale viaggio nella...

Genea consorzio stabile, progettazione, efficientamento energetico, impianti fotovoltaiciMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65%, sconto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazioneVendita, fornitura e assistenza di macchine per caffè, cialde, caffè in capsule, Caffè Granato la garanzia di un espresso di assoluta eccellenza in Costiera AmalfitanaZia Pupetta Suites in Costiera Amalfitana: un esclusivo Bed & Breakfast di Charme in piazza Duomo ad AmalfiSal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana