Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'Amalfi Il Magazine della Costa d'Amalfi

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury HotelPasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Sunland Viaggi e Turismo - Tour operator incoming in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: Eventi e SpettacoliAmalfi, venerdì 2 dicembre presentazione del volume “Amalfi e la Sicilia nel Medioevo. Uomini, commerci, culture”

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyVilla Mary Charming Bed & Breakfast - Liparlati - Positano - Amalficoast - Costiera AmalfitanaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Zia Pupetta Suites in Costiera Amalfitana: un esclusivo Bed & Breakfast di Charme in piazza Duomo ad Amalfi

Eventi e Spettacoli

Amalfi, Costiera Amalfitana, libri, volume, convegno

Amalfi, venerdì 2 dicembre presentazione del volume “Amalfi e la Sicilia nel Medioevo. Uomini, commerci, culture”

Con la partecipazione di Francesco Paolo Tocco, Università di Messina, Giuseppe Mandalà, Università degli Studi di Milano “La Statale” e Giuseppe Gargano, Centro di Cultura e Storia Amalfitana

Inserito da (Admin), martedì 29 novembre 2022 19:34:28

Si terrà venerdì 2 dicembre, alle ore 17, presso la Biblioteca Comunale di Amalfi, la presentazione del volume "Amalfi e la Sicilia nel Medioevo. Uomini, commerci, culture" (Atti del Convegno - Amalfi, 13-14 dicembre 2019).

L'evento, coordinato da Giovanni Camelia, direttore del Comitato Scientifico del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, vedrà la partecipazione di Francesco Paolo Tocco, dell'Università di Messina, Giuseppe Mandalà, dell'Università degli Studi di Milano "La Statale" e Giuseppe Gargano, del Centro di Cultura e Storia Amalfitana

Con questo volume il Centro di Cultura e Storia Amalfitana approfondisce un percorso di ricerca le cui scaturigini possono rinvenirsi in alcune delle relazioni del convegno "Interscambi socio-culturali ed economici fra le città marinare d'Italia e l'Occidente dagli osservatori mediterranei", svoltosi presso la sede del Centro nel giugno del 2011. Un percorso ulteriormente ripreso, e questa volta approfondito più puntualmente da alcuni contributi, con il convegno "La conquista e l'insediamento dei Normanni e le città del Mezzogiorno italiano", svoltosi nel novembre del 2017.

Questo nuovo ambito di ricerca si è definitivamente concretizzato nel dicembre del 2017 attorno alla tematica del rapporto tra Amalfi e le aree geografiche circostanti di quello spazio che per un secolo e mezzo ha costituito il Regno di Sicilia, poi scisso nei due regni omonimi che si sarebbero ricongiunti agli albori dell'Ottocento per poi divenire nel contesto postunitario il cosiddetto Mezzogiorno d'Italia. Infatti, a un solo mese di distanza dal convegno dedicato a conquista e insediamento normanni, si sarebbe svolto quello su "Gli Amalfitani nella Puglia medievale. Insediamenti, fondaci, vie e rotte commerciali, relazioni artistiche e culturali", che ha sancito con chiarezza programmatica il percorso cui abbiamo fatto cenno, ulteriormente sviluppato l'anno seguente dall'incontro di studi su "Amalfi e la Calabria. Interscambi economici, sociali, culturali e artistici tra Medioevo ed Età contemporanea".

Nel dicembre 2019, con ormai necessaria conseguenzialità, il focus della ricerca si è incentrato sulla Sicilia con la celebrazione del convegno le cui relazioni sono riportate nei saggi contenuti in questo volume. Finalmente, le voci di quel dicembre 2019 si sono condensate in pagine scritte, consegnate a chi riterrà utile sfogliare questo volume. Mi preme soprattutto sottolineare come la tematica del rapporto tra Amalfi e le aree meridionali limitrofe incentrandosi sulla Sicilia era destinato ad aprirsi con maggiore ampiezza all'intero Mediterraneo, ai suoi traffici e ai molteplici ruoli che gli amalfitani hanno saputo ricoprirvi a partire dall'Alto Medioevo. Un ruolo che, come ben sappiamo, si è metamorfizzato nei secoli, ma che in ogni periodo ha sempre attestato l'intraprendenza e la versatilità degli abitanti di Amalfi e dei centri circostanti, capaci di inserirsi nelle più diverse realtà socio-politiche di cui hanno fatto parte e con cui sono venuti a contatto, riuscendo in particolare a superare in più modi in primo luogo l'inserimento in una forte realtà monarchica e, in un secondo momento, il trauma del Vespro, e riuscendo a trasformarsi anche in ceto dirigente isolano, in un processo parallelo alla contemporanea e numericamente più consistente trasformazione in ceto dirigente peninsulare.

Oltre ai contributi che più o meno puntualmente identificano personaggi e famiglie di Amalfi che si sono insediati in Sicilia, pur nel non raro mantenimento di rapporti con l'area di provenienza, il volume contiene saggi che leggono il continuo interscambio con quell'isola dirimpettaia della costiera, dai commerci di manufatti legati alla quotidianità, allo scambio di saperi e competenze in più ambiti, e in particolare in quello artistico, in un movimento incessante tra le due coste che richiede per essere decifrato acume e attenzione.

Vanno infine ricordate quelle relazioni in cui la Sicilia sta sullo sfondo, giocando il ruolo, talvolta quasi invisibile ma non per questo meno incontestabile, di perno di commerci e spostamenti nello spazio mediterraneo, con particolare riguardo alla penisola iberica. Tra queste, voglio indugiare su quella di Juan Carlos Ruiz Souza, che ci ha lasciati ancora nel fulgore della sua vita e della sua ricchissima attività scientifica il 3 novembre 2021. Dallo scritto dello storico dell'arte dell'Università Complutense traspare, attraverso una raffinatissima analisi iconografica, un vero e proprio universo mediterraneo in cui Amalfi fu interfaccia «internazionale» tra culture diverse - anche e per certi versi soprattutto nella sua proiezione verso la Sicilia - in alcune delle fasi tra le più affascinanti del Medioevo, confermando quella peculiare vocazione mediatrice cui ho sinteticamente fatto cenno.

È a Juan Carlos e alla sua ricchissima e mai scontata capacità interpretativa, stimolo incessante per chiunque lo abbia conosciuto, che vorremmo dedicare questo volume.

(dall'introduzione al volume di Francesco Paolo Tocco).

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Amalfi News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 107213104

Eventi e Spettacoli

“Il turismo culturale per la Costa d’Amalfi”: 28 luglio un appuntamento in memoria di Giuseppe Liuccio

A un anno dalla scomparsa del professore Giuseppe Liuccio, in sua memoria il 28 luglio 2024, alle ore 18:00, presso l'Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Amalfi, si terrà l'incontro: "Il turismo culturale per la costa d'Amalfi: ricordi, testimonianze e uno sguardo al futuro". Giuseppe Liuccio, già...

Lĕvĭtās: ad Amalfi in mostra cinque opere di Andrea Roggi per riscoprire le “Radici della Rinascita”

Corpi, come tronchi d'amore. E poi radici e rami. Che si intrecciano proiettandosi verso l'alto quasi a graffiare il cielo. Sono le opere di Andrea Roggi, scultore di straordinaria sensibilità artistica, la cui manualità forgia il bronzo regalando creazioni di straordinaria naturalezza. Saranno allestite...

Ad Amalfi esplode l’allegria con l’Estate dei Piccoli: ecco il programma di eventi ideato per i bambini

Che estate sarebbe senza lo schiuma party? Spazio all'allegria e al divertimento con "L'Estate dei Piccoli 2024", il programma di eventi divenuto un cult, atteso con ansia da tutti i bimbi, promosso dall'Amministrazione Comunale di Amalfi guidata dal Sindaco Daniele Milano, come sempre ad ingresso libero....

“Vietri Cromie”, 11 luglio si inaugura una mostra di opere di dieci giovani artisti ceramisti

Sarà inaugurata il giorno 11 luglio prossimo, ore 19,30, la mostra "Vietri Cromie", una rassegna di dieci giovani artisti ceramisti operanti nell'ambito della ceramica vietrese. La mostra promossa dal Comune di Vietri sul Mare - Comune di Antica Tradizione Ceramica - dall'AICC (Associazione Italiana...

Ad "Amalfi in Jazz" la Motown Project Band in concerto: 12 luglio un tributo a Stevie Wonder e Donny Hathaway

La notte di Amalfi brilla ancora più forte. Nel suggestivo salotto naturale ‘en plein air' di Piazza Duomo protagonista, il prossimo venerdì 12 luglio 2024 alle ore 22, sarà la Motown Project Band con lo speciale "Tribute to Stevie Wonder and Donny Hathaway". Un live carico di groove, con la voce meravigliosa...