Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Veneranda vergine

Date rapide

Oggi: 14 novembre

Ieri: 13 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi News - Il Magazine della Costa d'AmalfiAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Petrillo Moda con le migliori marche italiane e straniere è garanzia di stile, eleganza e convenienza e, con un'esposizione di oltre 400mq, vale una visita a Contursi Terme. Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Amalfi News

Petrillo Moda con le migliori marche italiane e straniere è garanzia di stile, eleganza e convenienza e, con un'esposizione di oltre 400mq, vale una visita a Contursi Terme. Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Tu sei qui: Economia e TurismoA novembre Vietri sul Mare gareggia su Rai Tre per diventare “Borgo più bello d’Italia”

Economia e Turismo

A novembre Vietri sul Mare gareggia su Rai Tre per diventare “Borgo più bello d’Italia”

Scritto da (mariaabate), giovedì 1 novembre 2018 17:24:17

Ultimo aggiornamento giovedì 1 novembre 2018 17:24:17

Anche quest'anno la Costiera Amalfitana è in concorso per il titolo di Borgo più bello d'Italia nell'edizione 2018 del programma di Rai Tre "Alle falde del Kilimangiaro".

Se negli anni precedenti avevamo visto in TV Atrani e Furore, quest'anno Vietri sul Mare è stato selezionato tra i 60 borghi d'Italia che parteciperanno al programma. I 60 comuni candidati sono divisi in tre gruppi e 20, uno per ogni regione, arriveranno in finale, che è prevista il 24 novembre ovviamente su Rai Tre.

Vietri sarà in TV in prima serata il 3, il 10 e il 17 novembre. In queste occasioni interessanti servizi mostreranno le bellezze della cittadina, nonché le sue tradizioni e la sua arte ceramica. È possibile votare sul sito web dedicato, registrandosi su Rai Play e selezionando Vietri sul Mare nel Gruppo 8.

Il Borgo

Il centro storico di Vietri sul Mare si estende collinarmente a ridosso della costa, ed alle pendici di esso si estende la zona Marina, frazione che affaccia direttamente sul mare. Storicamente è identificata con l'antica Marcina, insediamento costiero prima etrusco-sannita, poi porto romano. La sua storia fino al 1806 è stata associata a quella di Cava de' Tirreni di cui era frazione. Marina di Vietri, infatti, era usata dai monaci della Badia come porto commerciale per gli scambi soprattutto con le zone a Sud di Salerno, quelle della Piana del Sele. Nel 1944, quando Salerno fu capitale d'Italia per alcuni mesi, il Re Vittorio Emanuele III alloggiò nella vicina Villa Guariglia, sita in frazione Raito.

Meritano sicuramente una visita la frazione di Albori, uno dei borghi più belli d'Italia, il Museo della Ceramica sito in località Raito e la Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista, patrono del borgo. A Marina di Vietri esistevano i mastri d'ascia, artigiani capaci di tagliare e sagomare il legno occorrente per realizzare le ordinate, ovvero le ossature delle cianciole, imbarcazioni usate per la pesca. Altro tipo di imbarcazione era il gozzo. Gli artigiani sagomavano le prue e dosavano la lunghezza in base alla distanza media tra le creste delle onde e al tipo di mare. Il gozzo usato a Vietri era diverso da quello ligure.

Altra forte influenza è stata quella dei Toscani di cui ci fu una forte migrazione verso Vietri quando fu installata la Vetreria Ricciardi, poi Saint Gobain, oggi dismessa. E altra influenza ancora fu data dai Tedeschi che, dopo lo sbarco degli alleati, decisero di rimanere a Vietri che piaceva molto per il clima mite. Essi erano molto bravi nella chimica e, come tali, inventarono dei colori per le ceramiche vietresi che sono classificati come irripetibili, quali il giallo di Vietri. Tuttora vivono a Vietri figli, o discendenti, di queste persone. E, ancora, sono da considerare l'influenza sulla società dell'arte della ceramica e dei trasporti con i carretti. I ceramisti bravi erano quelli che lavoravano con le ceramiche di Solimene e di Pinto. Ora sono pochi quelli che sanno fare il ciucciariello di Vietri. Il ciucciariello, l'asinello, era usato come mezzo di trasporto delle persone e delle cose tra Vietri e le frazioni alte.

Poco oltre la frazione di Molina, sulla strada per Cava de' Tirreni, c'era un'officina dove si facevano le ruote dei carretti, si forgiava il ferro per ricoprire le ruote, si facevano i freni, detti "pezzotti di martellina". La bravura nel lavorare il ferro si manifestò, anche se in maniera meno evidente rispetto all'agro Nocerino-Sarnese, quando i Belgi organizzarono i primi trasporti su rotaie (i tram che collegavano Salerno con Vietri) e poi con le filovie.

L'industria della ceramica fu iniziata nel tardo Rinascimento, grazie ai Principi Sanseverino e da allora è sempre stata un simbolo di Vietri sul Mare.

Galleria Fotografica

rank:

Economia e Turismo

Economia e Turismo

Secondo Travel+Leisure la spiaggia del Fiordo di Furore è «il segreto meglio custodito d'Italia»

Celebre per il clima mite, i paesaggi mozzafiato e le spiagge affollate, la Costiera Amalfitana nasconde luoghi segreti, più tranquilli e incontaminati rispetto a quelli più noti. È il caso del Fiordo di Furore che la rivista Travel+Leisure, in un articolo pubblicato l’8 novembre scorso, definisce «il...

Economia e Turismo

Furore: la Zip-line tra località Schiato e Punta Tavola sarà presto realtà

Ne avevamo parlato mesi fa e finalmente il progetto è stato approvato: Furore e Conca dei Marini avranno a breve un impianto sportivo Zip-line a scopo turistico-sportivo. Il via libera è arrivato lo scorso 7 novembre con la Delibera della Giunta Regionale n.528, intitolata "Realizzazione di un impianto...

Economia e Turismo

Al via “Luci d’Artista” a Salerno: luminarie dedicate alla Costa d’Amalfi con limoni e onde marine

Si è tenuta stasera, 9 novembre, l'accensione delle luminarie natalizie di Salerno, che resteranno in esposizione fino al 20 gennaio, attirando anche quest'anno innumerevoli turisti. Luci d'Artista, infatti, è diventata con il trascorrere degli anni una delle manifestazioni di maggiore richiamo nazionale...

Economia e Turismo

Il Governo 5 Stelle / Lega accende i riflettori sulle peculiarità dei prodotti di eccellenza dello Stivale

Nella mattina di lunedì 5 novembre si è tenuta presso la Sala Cavour del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo la prima riunione della filiera agrumicola, convocata dal Sottosegretario Alessandra Pesce. Le esigenze segnalate da parte della filiera sono state quelle della...

Pasticceria Gambardella MinoriAntica Pasticceria Pansa Amalfi Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana