Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi NewsAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi Ravello Festival edizione 2018, il fascino della cultura in Costa d'Amalfi

Amalfi News

Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi Ravello Festival edizione 2018, il fascino della cultura in Costa d'Amalfi

Tu sei qui: Storia e StorieLa Villa Romana di Minori in una ricostruzione 3d: quando i romani erano i maestri dell’”otium” [VIDEO]

Storia e Storie

La Villa Romana di Minori in una ricostruzione 3d: quando i romani erano i maestri dell’”otium” [VIDEO]

Scritto da (mariaabate), giovedì 14 giugno 2018 17:34:00

Ultimo aggiornamento giovedì 14 giugno 2018 17:34:00

Aperta verso il mare, la Villa Romana di Minori si trovava in una condizione ambientale felicissima e si inseriva benissimo nello scenario ambientale. Attualmente è solo la parte marittima quella che ci resta per intero: consta di uno spazio scoperto, originariamente il calpestio del piano superiore, dove sono ancora evidenti frammenti di pavimenti musivi e che probabilmente dovevano essere coperti da strutture in legno ed avere terrazze con una profonda visuale sulla costa, su cui si apre il piano inferiore coltivato a giardino e circondato su tre lati da un portico con lesene più sporgenti che inquadrano ritmicamente le arcate, originariamente a due piani con vasca centrale.

Negli ultimi anni, è stata valorizzata egregiamente dagli eventi che ha ospitato (come l'evento teatrale denominato "Imperium" nell'ambito del Gustaminori) e che continua ad ospitare. In occasione della "Notte della Musica" promossa dal Mibact, giovedì 21 giugno, accoglierà la proiezione del film "Ammore e malavita" dei Manetti Brothers. Mentre, dal 2 al 6 luglio, sarà teatro della nuova Rassegna Cinematografica "Schermi d'Arte".

È sempre stato cruccio degli archeologi ed esperti d'arte locali provare a far rivivere i fasti della villa com'era ai tempi romani, quando sicuramente stupiva per lusso e imponenza, celebrando l'importanza del proprietario, a noi sconosciuto ma certamente un uomo dalle notevoli possibilità finanziarie e con un alto livello culturale e di gusto, che poteva permettersi il lusso di trasportare il materiale da costruzione per via marina.

Il video che vi proponiamo - pubblicato online dalla "3dSign Studio" di Firenze nell'ottobre 2012 - mostra un'ipotesi ricostruttiva del viridarium e del prospetto dal mare dell'antica villa, servendosi di tecniche avanzate di computer, grafica 3d e di postproduzione per simulare l'originaria architettura e cercare di rendere comprensibile ai visitatori la lettura degli attuali resti archeologici ed il rapporto che la villa aveva con il mare intorno al I secolo d.C.

Intorno - racconta la voce narrante - vi erano floride montagne e il mare. Ancora oggi le arcate che gettano sul giardino mostrano i colori originari: il rosso delle semicolonne, il giallo e l'azzurro delle murature, il nero degli zoccoli dei pilastri. Nei cortili i giardini erano ricchi di varietà ornamentali e di statue raffiguranti gli dei romani, luoghi dedicati all'otium. Quanto resta della villa romana ora non si trova più a ridosso del mare, ma nel cuore del centro abitato di Minori, sviluppatosi al di sopra di essa.

Ma adesso, vi lasciamo al video in basso.

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Storia e Storie

La leggenda della Campanina portafortuna di S. Michele, il prezioso talismano di Capri

In molti conoscono la "Campanella di Capri", ma non tutti sanno che, dietro questo prezioso portafortuna che si è soliti regalare alle persone care, c'è un'antica leggenda, quella della Campanina di San Michele. Ve la riproponiamo qui. Viveva a Capri un pastorello, il più povero fra i bimbi poveri del...

Storia e Storie

PROBLEMA O VALORE?

di Gioacchino Di Martino Continua la "deforestazione" di giardini e di altre aree pubbliche del comune di Maiori. E' in pieno svolgimento, infatti, la campagna di "lotta ai nocivi" intrapresa da qualche tempo dall'attuale amministrazione. Con un blitz iniziato in piena notte due vetusti e imponenti rappresentanti...

Storia e Storie

Le celebrazioni dell'apostolo Andrea nella città di Amalfi

da un post di Sigismondo Nastri "Oggi 27 giugno, celebrazione ad Amalfi, del patrocinio dell'apostolo Andrea. Mi unisco spiritualmente alle preghiere e alle invocazioni che saranno rivolte al santo durante le funzioni in cattedrale e la processione solenne per le vie della città. E al canto, che intanto...

Storia e Storie

Vietri e Pontone celebrano San Giovanni Battista, miti e tradizioni della festa del 24 giugno in Costiera

Di Sigismondo Nastri La festa religiosa di San Giovanni Battista si fonde - e si confonde - con tradizioni, superstizioni, pratiche esoteriche. Non so dire perché. Non mi ci sono applicato. Forse perché capita in un giorno particolare del calendario, il 24 giugno, subito dopo il solstizio d'estate. Penso...

La cultura in Costiera Amalfitana passa per il Ravello Festival edizione 2018 Antica Pasticceria Pansa Amalfi Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana