Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Damiano Martire

Date rapide

Oggi: 26 settembre

Ieri: 25 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi NewsAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Petrillo Moda con le migliori marche italiane e straniere è garanzia di stile, eleganza e convenienza e, con un'esposizione di oltre 400mq, vale una visita a Contursi Terme. Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Amalfi News

Petrillo Moda con le migliori marche italiane e straniere è garanzia di stile, eleganza e convenienza e, con un'esposizione di oltre 400mq, vale una visita a Contursi Terme. Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Tu sei qui: Storia e StorieIl Belvedere Principessa di Piemonte a Ravello e la sua storia

Storia e Storie

Il Belvedere Principessa di Piemonte a Ravello e la sua storia

Scritto da (mariaabate), sabato 12 maggio 2018 16:02:26

Ultimo aggiornamento sabato 12 maggio 2018 16:02:26

Ravello è forse il borgo della Costiera Amalfitana più ricco di vedute mozzafiato. Niente spiagge ma ampie terrazze affacciate sul mare che consentono di vedere la costa dall'alto e rilassarsi al riparo dal caos. Un esempio di mirabile bellezza è il Belvedere Principessa di Piemonte, che continua ad affascinare non solo per le sue bellezze, ma anche per la storia che custodisce.

Passeggiando lungo Via San Giovanni del Toro, poco distante dai lussuosi Hotel Caruso e Palazzo Avino, s'incontra un'entrata fatta di archi incorniciati di rampicanti. È l'ingresso al giardino che prende il nome da una vera principessa, Marie José del Belgio (1906-2001) che sposò Umberto, il principe ereditario di Casa Savoia.

Sul finire del 1932, l'Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Ravello decise di acquistare e quindi aprire al pubblico, per l'incantevole panorama che offriva, un giardino di proprietà del Duca Confalone. L'anno successivo, l'11 giugno, la principessa Maria Josè di Savoia, che era a Ravello con il marito Umberto per assistere ai primi concerti del Ravello Festival in Villa Rufolo, inaugurò la terrazza panoramica che la città volle dedicarle. L'omaggio non era stato dettato unicamente da motivi di protocollo o rappresentanza: la Principessa, che a ventisei anni era nel pieno della giovinezza, aveva affascinato l'animo dei Ravellesi che, per la prima volta avevano avuto occasione di incontrare un giovane membro della famiglia reale. L'incontro lasciò il segno nella popolazione che ancora ricorda quella visita, breve ma dai toni fiabeschi. Nel 1946, ella divenne l'ultima regina d'Italia e il suo breve governo - dal 9 maggio al 12 giugno - le valse il nome de "La regina di maggio".

Il piccolo giardino erboso è ombreggiato da bellissimi alberi e ricco di ordinate aiuole fiorite. Il posto ideale per i matrimoni a Ravello: sono numerose le coppie straniere che decidono di celebrarvi il rito civile. La vista si affaccia sul pittoresco villaggio di Torello e permette di vedere Minori e Maiori in lontananza. Per la bellezza di quest'angolo di paradiso, è stato scelto, nel 1953, come location di una scena del film "Beat the Devil" con Humphrey Bogart e la bella Gina Lollobrigida.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Storia e Storie

“Rebellum”: a Ravello il musical che narra la storia d'amore tra Marinella Rufolo e Riccardo Coppola

Ha aperto le scene con due "tutto esaurito", Rebellum - Storia di un amore eterno. Un musical magico ambientato nel 1300, dove la storia si intreccia col mito e la leggenda di racconti antichi. Il tutto condito da tanta musica che spazia dal pop-rock alla sinfonica, canzoni emozionanti, una colonna sonora...

Storia e Storie

Settantacinque anni fa l'Operazione "Avalanche", la guerra vista dalla grotta di Sant’Elena ad Amalfi

Di Sigismondo Nastri* Abitavamo nel cuore della Valle dei Mulini, all'ultimo piano del maestoso palazzo Anastasio, dove comincia a inerpicarsi la strada pedonale che conduce a Pontone, Minuta e Scala. Per noi l'accesso non era dal cancello centrale che immetteva ad una bella scalinata, arricchita da...

Storia e Storie

Gli antichi “castrum” di Fratta e Montalto a difesa del Ducato di Amalfi

In origine, la città di Ravello dovette poter contare su una difesa verso le montagne costituita dalla prima fase del castrum di Fracta (con le torri distrutte dai Pisani nel 1137) e da un muro che le foto aeree testimoniano e che doveva andare a definire come zona protetta solo la propaggine immediatamente...

Storia e Storie

Villa Guariglia a Raito: la storia del palazzo nobiliare che affaccia su tutta Vietri sul Mare

Fastosa ed elegante, Villa Guariglia a Raito di Vietri sul Mare è il palazzo nobiliare per eccellenza del primo comune costiero. Un monumento ma anche un simbolo, soprattutto se si pensa alla storia culturale di quel Raffaele Guariglia, proprietario dell'immobile nonché ambasciatore d'Italia - dell'Ordine...

La cultura in Costiera Amalfitana passa per il Ravello Festival edizione 2018 Antica Pasticceria Pansa Amalfi Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana