Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Vittorio martire

Date rapide

Oggi: 21 maggio

Ieri: 20 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi NewsAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa Costa d'Amalfi le nostre specialità direttamente a casa vostra Hotel Santa Caterina Amalfi - The Luxury experience on The Amalfi Coast Lo shop on line dell'Antica Pasticceria Pansa di Amalfi dal 1830 il dolce della Costiera Amalfitana

Amalfi News

Pasticceria Pansa Costa d'Amalfi le nostre specialità direttamente a casa vostra Hotel Santa Caterina Amalfi - The Luxury experience on The Amalfi Coast Lo shop on line dell'Antica Pasticceria Pansa di Amalfi dal 1830 il dolce della Costiera Amalfitana

Tu sei qui: GourmetL’Hostaria di Bacco a Furore è “Ristorante Idealeamico 2017”: ecco la ricetta delle linguine alla colatura di Erminia

Gourmet

L’Hostaria di Bacco a Furore è “Ristorante Idealeamico 2017”: ecco la ricetta delle linguine alla colatura di Erminia

Scritto da (mariaabate), lunedì 30 aprile 2018 19:53:33

Ultimo aggiornamento lunedì 30 aprile 2018 19:58:05

L'Hostaria di Bacco a Furore conferma la sua presenza tra i "Ristoranti del Buon Ricordo", il primo network italiano che associa ristoratori di provata professionalità, legati dal comune impegno teso alla valorizzazione della tradizione della cucina del territorio e della stagione.

Le linguine alla Colatura di alici di Cetara di Erminia Cuomo tornano a far vincere il riconoscimento "Idealeamico" allo storico locale della Costa d'Amalfi. La vittoria, che vede l'osteria in cima agli 11 ristoranti premiati in tutta Italia, sarà festeggiata il prossimo 22 settembre.

Il premio "Idealeamico"

Ma come si vince questo premio? Per prima cosa bisogna essere aderenti all'Unione Ristoranti del Buon Ricordo, quindi bisogna ottenere i punteggi più alti nelle schede compilate dai soci dell'Associazione, che esprimono un giudizio generale e completo sul locale visitato in tutte le sue componenti: ambiente, accoglienza, gradevolezza e presentazione dei piatti, vini, servizio, ecc.

Inviate in sede, le schede vengono elaborate da una apposita Commissione Gastronomica, la quale, in funzione delle segnalazioni ricevute e in base ad un apposito regolamento, invia le risultanze dello spoglio delle schede al Consiglio Direttivo, al quale è demandato il compito insindacabile di nominare il ristorante "Idealeamico".

Nei primi anni i riconoscimenti erano divisi per "Ristorante Ideale" in base al livello qualitativo e per "Ristorante Amico" in base alla familiarità del trattamento, successivamente dal 1997 si ritenne opportuno unificare questi premi in un unico "Idealeamico". Inoltre, dal 2009 il premio è dedicato alla memoria di Marco Regge, socio fondatore, esperto collezionista e gastronomo, sottolineando in tal modo l'importanza che ha avuto nella vita dell'Associazione.

La Graduatoria dei ristoranti 2017

1° HOSTARIA DA BACCO - Furore (SA) - 39,33

2° CAMINO - Livigno (SO) - 39,25

3° LA PERGOLA - San Daniele del Friuli (UD) - 36,93

4° BARBIERI - Altomonte (CS) - 34,80

5° VECCHIA SILVI - Silvi Alta (TE) - 33,89

6° AL PONTE - Gradisca d'Isonzo (GO) - 33,28

7° I CINQUE CAMPANILI - Busto Arsizio (VA) - 33,17

8° OSTERIA DI FORNIO - Fidenza (PR) - 31,41

9° LO STUZZICHINO - Sant'Agata sui due Golfi (NA) - 30,44

10° ENOTECA DEL DUCA - Volterra (PI) - 30,06

11° IL FRANCESCANO - Firenze - 28,38

Per il turista consapevole, colto e motivato, questi locali offrono una garanzia del mangiare e bere all'italiana e rappresentano una sintesi del concetto di nuova tavola.

La ricetta del piatto vincente

Ingredienti per 4 persone

  • 350 grammi di linguine
  • 10 olive di Gaeta
  • 5 olive verdi dolci
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati
  • ½ spicchio d'aglio
  • peperoncino quanto basta
  • 6 gherigli di noci
  • 1 dl. di olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaio di colatura d'alici
  • succo di limone quanto basta

Preparazione

Snocciolate le olive e mettetele nel bicchiere del mixer. Unite gli altri ingredienti tranne la colatura d'alici ed il limone e frullate il tutto. Aggiungete la colatura ed una spruzzatina di limone e rifrullate per qualche secondo. Mettete il composto in una terrina. Non aggiungete sale. Cuocete le linguine e scolatele al dente. Versatele nella terrina e mescolate. Se le linguine si dovessero ammassare diluite con un po' d'acqua di cottura.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Gourmet

Gourmet

Successo al Cibus di Parma per i Maestri del Lievito Madre, da Minori anche Sal De Riso

Se la cucina degli chef italiani è fortemente riconosciuta come eccellenza del Made in Italy, quella della pasticceria dei grandi Maestri sta raggiungendo le stesse vette. E l'esposizione che si è chiusa ieri (10 maggio) al Cibus di Parma ha confermato che gli spazi di esportazione per questo settore...

Gourmet

Dalla Costa d’Amalfi a Parma: Sal De Riso presenta il suo panettone milanese al “Cibus”

C'è anche un pezzo di Costiera Amalfitana al "Cibus" di Parma, che prende avvio oggi, 7 maggio. Nella sezione "I Maestri del Lievito Madre" Sal De Riso, che quest'anno festeggia trent'anni di attività, presenta il suo nuovo panettone per le festività 2018: "Sua Maestà il Milanese", ideato assieme alla...

Gourmet

Gambero Rosso e Zacapa: al ristorante Al Convento di Cetara “Il Rum è servito”

Tra le tappe di "Il Rum è servito", iniziativa promossa da Ron Zacapa insieme a Gambero Rosso con l'obiettivo di divulgare la cultura del rum a vantaggio di un pubblico trasversale, ci sarà quest'anno anche un borgo della Costiera amalfitana. Si tratta di Cetara, che conserva intatto tutto il suo fascino...

Gourmet

«Fast Cook italian»: nelle librerie inglesi il nuovo libro di Gennaro Contaldo, lo chef di Minori

Si chiama "Fast Cook Iialian" e - come suggerisce il titolo - è una raccolta di ricette italiane dalla preparazione veloce, pensato per le famiglie inglesi che vogliano mangiare bene senza troppo sforzo. A scriverlo e darlo alle stampe lo scorso aprile Gennaro Contaldo, il cuoco originario di Minori...

Antica Pasticceria Pansa Amalfi Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana