Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Vittorio martire

Date rapide

Oggi: 21 maggio

Ieri: 20 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi NewsAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa Costa d'Amalfi le nostre specialità direttamente a casa vostra Hotel Santa Caterina Amalfi - The Luxury experience on The Amalfi Coast Lo shop on line dell'Antica Pasticceria Pansa di Amalfi dal 1830 il dolce della Costiera Amalfitana

Amalfi News

Pasticceria Pansa Costa d'Amalfi le nostre specialità direttamente a casa vostra Hotel Santa Caterina Amalfi - The Luxury experience on The Amalfi Coast Lo shop on line dell'Antica Pasticceria Pansa di Amalfi dal 1830 il dolce della Costiera Amalfitana

Tu sei qui: GourmetIl ‘Concerto’ di Tramonti: l’antica ricetta del liquore nato nel Conservatorio di Pucara

Gourmet

Il ‘Concerto’ di Tramonti: l’antica ricetta del liquore nato nel Conservatorio di Pucara

Scritto da (mariaabate), giovedì 1 marzo 2018 12:52:38

Ultimo aggiornamento giovedì 1 marzo 2018 12:52:38

Liquirizia, finocchietto, cannella, chiodi di garofano, noce moscata, stella alpina, mentuccia, orzo e caffè: questi sono soltanto alcuni degli ingredienti che rendono intenso e inimitabile il sapore del "Concerto", liquore tipico di Pucara, frazione di Tramonti. Ottimo digestivo, il Concerto è il liquore più richiesto in Costa d'Amalfi dopo il limoncello e viene ormai utilizzato anche in cucina, nella preparazione di salsine da abbinare ai secondi di carne o delle melanzane alla cioccolata tipiche della vicina Maiori.

Un liquido prezioso quanto antico (risale al 1400), realizzato per la prima volta nel Regio Conservatorio dei Santi Giuseppe e Teresa. Le religiose, avendo a disposizione molte varietà di erbe e spezie, idearono questo meraviglioso infuso a scopo medicinale. Il concerto, infatti, era anticamente usato come panacea per tutti i mali e le anziane massaie di Tramonti sono tutt'ora convinte delle sue qualità magico-terapeutiche. Ancora oggi è abitudine offrirne un bicchierino ("‘na presa ‘e cunciert") agli amici e parenti in segno di ospitalità.

A Tramonti viene preparato ancora secondo la ricetta della tradizione, senza lesinare sulla qualità degli ingredienti e sui tempi di realizzazione. Ci vogliono ben 40 giorni di infusione e un procedimento lungo e laborioso... però alla fine il risultato ripaga di ogni fatica. Di seguito vi riportiamo la ricetta.

INGREDIENTI

Una dose preconfezionata per concerto (da acquistare presso le erboristerie o le farmacie della Costiera Amalfitana), 1 lt. di alcool, una buccia di limone, 1 kg. di orzo marinato, 2,5 kg. di zucchero, 6 tazzine di caffè.

Per chi è impossibilitato a comprarla, ecco la composizione di una dose:

  • 25 gr. di anice volgare
  • 15 gr. di anice stellato
  • 15 gr. di cannella a stecca
  • 10 gr. di chiodi di garofano
  • 25 gr. di coriandolo
  • 25 gr. di ginepro in bacche
  • 25 gr. di sandalo rosso
  • 20 gr. di calamo aromatico
  • 1 noce moscata.

ESECUZIONE

Comporre un miscuglio con tutte le spezie triturate per bene. Lasciatelo in infusione nell'alcool per 40 giorni, insieme alla buccia di un limone. Poi far bollire l'orzo in 4 litri di acqua. Lasciare riposare per almeno due giorni e quindi filtrare con un telo o una carta da filtro con cui foderare un imbuto. Nel liquido ottenuto far poi sciogliere sul fuoco molto moderato lo zucchero e alla fine aggiungere il caffè. A parte, filtrare, sempre con un telo, l'infuso di spezie da unire all'orzo ormai raffreddato. Dopo qualche mese, travasare nelle bottiglie il liquore, evitando di prendere eventuali residui del fondo.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Gourmet

Gourmet

Successo al Cibus di Parma per i Maestri del Lievito Madre, da Minori anche Sal De Riso

Se la cucina degli chef italiani è fortemente riconosciuta come eccellenza del Made in Italy, quella della pasticceria dei grandi Maestri sta raggiungendo le stesse vette. E l'esposizione che si è chiusa ieri (10 maggio) al Cibus di Parma ha confermato che gli spazi di esportazione per questo settore...

Gourmet

Dalla Costa d’Amalfi a Parma: Sal De Riso presenta il suo panettone milanese al “Cibus”

C'è anche un pezzo di Costiera Amalfitana al "Cibus" di Parma, che prende avvio oggi, 7 maggio. Nella sezione "I Maestri del Lievito Madre" Sal De Riso, che quest'anno festeggia trent'anni di attività, presenta il suo nuovo panettone per le festività 2018: "Sua Maestà il Milanese", ideato assieme alla...

Gourmet

Gambero Rosso e Zacapa: al ristorante Al Convento di Cetara “Il Rum è servito”

Tra le tappe di "Il Rum è servito", iniziativa promossa da Ron Zacapa insieme a Gambero Rosso con l'obiettivo di divulgare la cultura del rum a vantaggio di un pubblico trasversale, ci sarà quest'anno anche un borgo della Costiera amalfitana. Si tratta di Cetara, che conserva intatto tutto il suo fascino...

Gourmet

«Fast Cook italian»: nelle librerie inglesi il nuovo libro di Gennaro Contaldo, lo chef di Minori

Si chiama "Fast Cook Iialian" e - come suggerisce il titolo - è una raccolta di ricette italiane dalla preparazione veloce, pensato per le famiglie inglesi che vogliano mangiare bene senza troppo sforzo. A scriverlo e darlo alle stampe lo scorso aprile Gennaro Contaldo, il cuoco originario di Minori...

Antica Pasticceria Pansa Amalfi Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana