Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Amalfi NewsAmalfi News Costiera Amalfitana

Il Magazine della Costa d'Amalfi

Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi Ravello Festival edizione 2018, il fascino della cultura in Costa d'Amalfi

Amalfi News

Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi Ravello Festival edizione 2018, il fascino della cultura in Costa d'Amalfi

Tu sei qui: GourmetIl babà di Sal De Riso e la sua golosa storia [RICETTA]

Gourmet

Il babà di Sal De Riso e la sua golosa storia [RICETTA]

Scritto da (mariaabate), domenica 17 giugno 2018 21:23:34

Ultimo aggiornamento domenica 17 giugno 2018 21:29:23

Se è vero che i profiteroles al limone sono stati il primo dolce che ha fatto conoscere Sal De Riso all'Italia e poi al mondo, è anche vero che il babà resta uno tra gli indiscussi cavalli di battaglia dell'ambasciatore del bello e del buono in Costa d'Amalfi.

A "Mille e un Babà", concorso organizzato nel 1998 a Piano di Sorrento, 10mila persone poterono scoprire la bontà del babà di Sal De Riso e assistere alla sua vittoria, che di lì a poco avrebbe annunciato altri importanti traguardi per il pasticciere di Minori. Nella foto affianco - postata da Carmen Davolo, direttrice di Dieffe Comunicazioni - si vede un giovane ed emozionato Salvatore gioire per la vittoria conquistata grazie al suo "babà più buono e più lungo del mondo" (ben 319,5 metri), affiancato da Andy Luotto e Serena Albano.

Da allora, il Maestro pasticciere ha declinato il classico babà al Rhum, in altre varietà che ne esaltano la bontà: quello al limoncello (inzuppato con bagna al limone della Costiera), il Babamisù (inzuppato al caffè-rum in una crema di mascarpone e cremoso di cioccolato al caffè), il babà alla mela e cannella (inzuppato con bagna alla mela e ripieno con crema pasticciera al profumo di cannella), e il Savarin arancia e fragoline di bosco (un babà dalla forma "panciuta" imbevuto al liquore di arancia e farcito con crema chantilly all'italiana e fragoline di bosco).

E grazie alla sua creatività, che di un dolce tipicamente napoletano ha fatto una tipicità tutta costiera, ha conquistato il palato dei tanti amanti della pasticceria e dei turisti che si fermano a Minori per una pausa di gusto.

Perciò, non possiamo non proporvi la ricetta del babà classico, quello al rhum, naturalmente firmata Sal De Riso:

INGREDIENTI

Per l'impasto:

  • 200 g di farina forte
  • 110 g di burro
  • 25 g di miele d'acacia
  • 5 g di sale
  • 10 g di lievito
  • 20 g di acqua
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 limone
  • 300 g di uova intere (n. 6)

Per la bagna al rum:

  • 900 g di acqua
  • 300 g di rum 70%
  • 450 g di zucchero
  • 1 buccia di limone
  • ½ bacca di vaniglia

PREPARAZIONE

In una ciotola, lavoriamo le uova con il sale. Uniamo il miele, meglio se d'acacia, il lievito sciolto nell'acqua tiepida e, infine, la farina. Dopo aver ottenuto un composto liscio, uniamo il burro a tocchetti. Infine, profumiamo con i semi di un baccello di vaniglia e la scorza di limone grattugiata, meglio se IGP Costa d'Amalfi. Per la bagna, nel pentolino, mettiamo l'acqua con lo zucchero, la vaniglia e il limone. Portiamo a bollore. Spegniamo il fuoco ed uniamo il rum.

Imburriamo la teglia da babà; versiamo all'interno l'impasto, quindi lasciamo lievitare circa 2 ore, finché l'impasto non tocca il bordo della teglia. Mettiamo in forno statico a 210° C per 25 minuti. Inzuppiamo il babà caldo con la bagna al rum e lasciamo che lo assorba, anche per mezz'ora.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Gourmet

Gourmet

Gli ‘Ndunderi di Santa Trofimena, alla Torre Normanna di Maiori il gusto della tradizione tramandata dallo chef Luigi Proto / ricetta

La Costiera Amalfitana non è solo un luogo magico dove trascorrere vacanze indimenticabili, un lembo di terra ricco di verde e separato dal mare da una scogliera che lo protegge, ma anche un contenitore di cultura e tradizioni che si tramandano da centinaia di anni. Vivere la Costa d'Amalfi significa...

Gourmet

Aperitivo in terrazza con cena a sei mani all'Eolo di Amalfi: "Tramonti & lune" il 26 luglio

Appuntamento gourmet presso l'esclusivo ristorante Eolo di Amalfi. "Tramonti & lune" è il titolo della serata in programma per giovedì 26 luglio in una delle location più suggestive della Costiera amalfitana. Con l'executive chef Francesco Serretiello, due colleghi d'eccezione interpreti della cucina...

Gourmet

Il piacere di lasciarsi guidare tra il bello e il buono del nostro territorio

Il nuovo volume de "Le Guide di Repubblica": Costiere, Cilento e Isole della Campania - Guida ai sapori e ai piaceri è un prodotto editoriale realizzato per promuovere e valorizzare il territorio campano, unendo virtualmente le tre coste della Campania (Costiera Sorrentina, Amalfitana e Cilentana) con...

Gourmet

Il 6 luglio ad Erchie due giovani chef in riva al mare

Quando in cucina si incontrano esperienze diverse nelle mani di due chef che fanno parlare di loro in occasioni gastronomiche più o meno importanti, allora c'è il trionfo del gusto, degli odori, dei profumi, della fragranza, della...eternità. Ad invitarci sono gli chef Mirko Satriano Casola e Gaetano...

La cultura in Costiera Amalfitana passa per il Ravello Festival edizione 2018 Antica Pasticceria Pansa Amalfi Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana